Tartufo Bianco di Murisiengo (Photo: www.fieradeltartufo.com)

 

Il tartufo è uno dei prodotti alimentari più adulterati (assieme allo zafferano). O del quale si conosce meno la reale origine.

Certo: tutti sanno che c’è tartufo e tartufo, ma spesso ci si ferma al cromatico manicheismo bianco-nero benché ciascuna classe sia composta da numerose varietà che crescono e sono cavate in ragione del clima e della stagione.

Ancor di più è confusa la geografia delle capitali dove si cava il tartufo: i centri di Alba e Norcia, seppur importanti località di smercio, rappresentano una minima parte di quanto per esempio il Molise immetta sul mercato.

Patria importante del tartufo bianco è invece Murisengo nell’Alessandrino; Pecorara, sui contrafforti appenninici del Piacentino si distingue per quello nero. ‘Piccole’ capitali che spesso nobilitano i grandi centri di raccolta, dove il tartufo si compra e vende o, talvolta, semplicemente si lavora…
 

Cascina Martini 
Via Gianoli, 15 – Murisengo (AL)
Telefono 0141693015

La Colombina 
Via Cesare Battisti, 11 – Pecorara (PC)
Telefono 0523999127