Una degustazione solitaria: Miles Davis fa da sottofondo, il vino scorre, denso, lungo le pareti del bicchiere. Attendo con quieta curiosità che si conceda. L’ossigeno anima le trame del suo carattere che, improvvisamente, diventano nitide e luminose. Frammenti aromatici di ribes, prugne succose e nobili sensazioni vegetali (che richiamano alloro e verdure bollite) si fondono a ricordi di china, pepe nero e sandalo in un abbraccio bilanciato, mai invadente, di cuoio e pelliccia. Equilibrato, avvolgente e sinuoso, fodera in un slancio sincero la bocca senza mai appesantirla. Dimostra una leggiadria sospesa dove freschezza e sapidità sono le corde che ne sostengono la struttura.

Ivan ed Edi Bertolotti – Az. Agr. Bertolotti

Si tratta di una delle 3000 bottiglie di Montegrande 2013, selezione di uve Rebo (Merlot x Teroldego) prodotto a Capriano del Colle (BS) dalle esperte mani di Ivan Bertolotti, contadino d’antan, in vigna dall’età di 15 anni per mantenere una promessa fatta a suo padre. La sua famiglia gestiva una trattoria nel centro del paese (venne costruita alla fine degli anni ’60), ma lui decise, sin da ragazzino, di dedicarsi alle vigne. Un’attività già presente in famiglia da due generazioni, quella della vitivinicoltura, ma non ancora sviluppata a dovere: il vino che si produceva, infatti, era destinato a soddisfare i consumi quotidiani della trattoria e le esigenze di affezionati avventori. Oggi il ristorante non esiste più ma, nonostante gli storici locali della trattoria siano attualmente dedicati all’accoglienza dei clienti, si respira ancora il sapore della vita di allora. Le pareti rivestite in legno e l’imponente tavolo lasciano immaginare la grande stanza piena di commensali affamati, che attendono i piatti fumanti provenienti dalle cucine. Ma è grazie alla presenza di Edi Bertolotti, figlio di Ivan e appassionato architetto, che una nuova vita è stata offerta ai sotterranei della storica trattoria, oggi dedicati allo stoccaggio dei vini. La cantina vera e propria, teatro di fermentazioni, travasi e maturazioni, vive però sul Monte Netto, un promontorio (appartenente al territorio amministrativo dei Comuni di Capriano del Colle e di Poncarale) che svetta dalla pianura bresciana.

Montegrande Rosso – Az. Agr. Bertolotti

Qui numerosi tini in cemento accolgono i vini elaborati da Ivan: Rebo, Marzemino (con alcuni antichi cloni locali da piante centenarie), Merlot, Sangiovese e Trebbiano di Soave sono le varietà che danno vita ai prodotti di casa. Coltivati su terreni a carattere prettamente argilloso per poco più di 7 ettari complessivi, i vigneti sono ripartiti su diversi appezzamenti estesi tutti sul territorio del Monte Netto: ricordiamo la parcella di “Montegrande” (da cui si origina l’omonimo vino), quella di “Monte del Nonno”e quella denominata “Casino Vecchio”, solo per citarne alcune.

Lo stile enologico fonda le proprie convinzioni sul concetto di “gioventù”, intesa non come immatura scontrosità e disarmonico equilibrio, ma come florido insieme di componenti, turgide ed accessibili, in grado di dispensare energia e regalare emozioni senza dover necessariamente affrontare la prova del tempo. “Prediligo i vini giovani”, confessa Ivan Bertolotti, “perché i vini, così come gli uomini, stanno bene quando sono giovani ma non è detto che stiano necessariamente meglio quando invecchiano..”.
Sano realismo e capacità di guardare in faccia la realtà contraddistinguono lo sguardo di Ivan Bertolotti che, pur osservando con rispetto e umiltà la soggettività dell’invecchiamento, ci dona una visione che, se per alcuni potrebbe essere considerata fragile e pessimistica, interpreta la vita come sana capacità di godere a pieno dei suoi piaceri nel momento stesso in cui questi si presentano.

Azienda Agricola Bertolotti Ivan 
Via Mella, 22 – Capriano del Colle (BS)
Tel. +390309748001 – bertolotti.ivan@virgilio.it